Melatonina come trattamento antinvecchiamento

Rate this post

La melatonina è un ormone prodotto nel cervello dalla ghiandola pineale dall´amminoacido triptofano. La sintesi e liberazione della melatonina sono stimolate dal buio e soppressa dalla luce, cosa che suggerisce l´implicazione della melatonina nel ritmo circadiano e nella regolazione di diverse funzioni del corpo. I livelli di melatonina nel sangue sono più alti prima di andare a letto.

I supplementi di melatonina sintetica sono stati utilizzati per diverse condizioni mediche, in particolare per i disturbi relativi al sonno.

Melatonina

La melatonina possiede attività antiossidante e molti degli usi terapuetici proposti o preventivi si basano su questa proprietà.

Effetti secondari della melatonina

Basandosi sugli studi disponibili e sull´uso clinico, la melatonina è generalmente considerata sicura assumendo le dosi consigliate (cinque milligrammi al giorno) per un massimo di due anni. Le prove disponibili indicano che gli effetti avversi generali non sono in modo significativo più comuni con melatonina che con placebo. Ad ogni modo, parla prima con il tuo medico prima di iniziare a prendere melatonina.

In genere gli effetti avversi riportati comprendono: stanchezza, nausea, mal di testa, irritabilità, sonnolenza e addormentamento, anche se questi effetti possono verificarsi a causa del jet lag per esempio e non a causa della melatonina in sé. La stanchezza può verificarsi specialmente la mattina o per dosi alte e irregolari. Il disorientamento, atassia (difficoltà nel camminare e nell´equilibrio), confusione, sonnambulismo, sogni lucidi e incubi anche sono stati osservati. A causa del rischio di sonnolenza o di addormentarsi, abbi un´attenzione particolare se guidi o maneggi macchinari pesanti.

Altri effetti che possono produrre la melatonina sono:

  • Malessere gastrointestinale lieve (come nausee, vomito, crampi, mal di stomaco, alterazione del gusto…)
  • Eruzioni sulla pelle.
  • Diminuzione del rendimento mentale
  • Aumento della minzione.

Si deve evitare il suo uso in donne incinte o che stanno provando a rimanere incinte, a causa di possibili effetti ormonali e un possibile aumento del rischio di disturbi dello sviluppo.

Melatonina per l´insonnia

Melatonina controndicazioni

  • La melatonina non deve essere utilizzata da pazienti che hanno malattie autoimmuni.
  • I pazienti che prendono melatonina devono fare attenzione quando guidano o maneggiano macchinari.
  • I pazienti che prendono anticoagulanti (dimangranti del sangue) come la warfarina, aspirina o eparina devono evitare la melatonina.
  • I pazienti che prendono farmaci anticonvulsivi devono evitare di prendere la melatonina.
  • La melatonina può interagire con il cuore o con medicine per la pressione arteriosa alta e diminuire o aumentare la pressione arteriosa.
  • I pazienti con diabete possono dimostrare tolleranza al glucosio e sensibilità ridotta all´insulina. I livelli sierici di glucosio devono essere controllati e i farmaci si devono adattare di conseguenza.
  • La melatonina può aumentare l´effetto bloccante neuromuscolare della succinilcolina, un rilassante muscolare.
  • Una combinazione di melatonina e di echinacea può ridurre la funzione immune, ma gli effetti in umani non sono clari.

Alimenti ricchi di melatonina

Molti alimenti naturali e salutari contengono melatonina, ma in quantità minuscole. Fortunatamente, la combinazione di un´alimentazione sana che permetta la produzione naturale della serotonina e della melatonina contribuiscono a stimolare un ciclo di sonno regolare.

Includere questi alimenti nella tua dieta spesso quanto possibile aumenterà i tuoi livelli di melatonina:

  • Laticini come latte, yogurt e uova
  • Soia
  • Arachidi
  • Vitamina B5: Gli alimenti che contengono B5, aiutano la melatonina, inclusi i suggerimenti precedenti, come: patate dolci, lenticchie, funghi, broccoli, avocado, foglie di cavolfiore e mais.

Naturalmente, tutti sono diversi. Comincia con una nutrizione intelligente ed esercizio fisico durante il giorno. Oltre a sviluppare una routine regolare la notte.

Melatonina per l´insonnia

La melatonina ha alcuni studi che sostengono la sua efficacia, anche se non sono particolarmente irrefutabili. Nel 2005, gli investigatori hanno analizzato dati di 17 piccoli studi realizzati. Le loro scoperte, pubblicate in riviste di medicina del sonno, sono arrivate alla conclusione che la melatonina può far sì che ci si addormenti circa quattro minuti più rapidamente, aumenti l´efficacia del sonno da circa 2 al 3 per cento e si aggiungano 13 minuti nella durata del sonno.

L´uso di melatonina può essere specialmente rilevante per le persone in età avanzata. Man mano che le persone invecchiano, i problemi del sonno sono più comuni. Dato che i livelli di melatonina diminuiscono man mano che invecchiamo, è logico pensare che gli integratori potrebbero aiutare gli anziani a ottenere una notte di sonno ristoratore.

Melatonina per antinvecchiamento

L´uso della melatonina, ormone disponibile senza ricetta, che il corpo produce naturalmente, è la promessa di rallentare l´invecchiamento, ma i ricercatori ancora non sono sicuri circa gli effetti secondari a lungo termine.

Come la melatonina è relazionata all´invecchiamento:

  • La ghiandola pineale che produce melatonina diminuisce con l´età, pertanto la produzione di melatonina diminuisce man mano che invecchiamo.
  • Oltre alla ghiandola pineale, il tratto digestivo è un´altra fonte di produzione di melatonina. La melatonina aumenta la produzione nel tratto digestivo quando si restringono le calorie, cosa che può spiegare perché le restrizioni dietetiche hanno dimostrato che aumenta la speranza di vita.
  • Gli esperimenti con topi hanno dimostrato un aumento di almeno il 20% del tempo di vita.
  • È un potente antiossidante.
  • Migliora il sistema immunologico.
  • Benefici tali come la prevenzione del cancro e la protezione del cuore, per ottenere un sonno ristoratore indirettamente prolungherà la vita.

Naturalmente,ci sono percorsi più sicuri per una buona salute e longevità. Qui alcuni altri suggerimenti per controllare i segni dell´invecchiamento e mantenerti giovane per sempre:

  • Adottare lo stile di vita associato con la longevità: esercizio regolare, dieta povera di grassi, non fumare, bere con moderazione, dormire sette o otto ore, ma non meno di sei o più di nove, utilizzare la capacità mentale, la disciplina, l´altruismo, l´ottimismo e soprattutto l´amore per la vita.
  • Altri consigli di senso comune sono: controllo dello stress, buona vita sociale, uso appropriato dei polmoni, uso adeguato dei muscoli intercostali e l´uso del diaframma per respirare in modo adeguato.
  • Consigli di senso comune sulla base delle teorie dell´invecchiamento: ingerisci antiossidanti come le vitamine E e C e il selenio. Consumo basso di grassi polinsaturi (oli vegetali). Consuma acidi nucleici (DNA , ARN) per riparare il danno relazionato all´età.
  • Mantieniti giovane con Biochimici che siano sicuri e naturali, come certe vitamine ed enzimi, molti di loro sono presenti negli alimenti naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest